· 

In Thailandia è 3 volte Capodanno

In quasi tutto il paese si festeggia il Capodanno Occidentale, il Songkran, ad aprile, e il Capodanno cinese, tra gennaio e febbraio.

Anche la Thailandia si prepara a festeggiare il Capodanno proprio come stiamo facendo noi, sebbene con qualche ora di anticipo rispetto all’Italia e nonostante questo non sia il vero capodanno thailandese.

 

 

Il capodanno in Thailandia si festeggia infatti in primavera. La festività porta il nome di Songkran e si celebra dal 13 al 15 aprile.  Il popolo thailandese però, forse per accoglienza nei confronti dei turisti, forse per aspetti puramente commerciali o forse perché è un popolo profondamente votato all'allegria, festeggia anche il Capodanno occidentale, nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio.

 

Si deve invece trovare nella presenza di un’ampia comunità cinese, la motivazione per cui in Thailandia si celebra anche il Capodanno Cinese tra gennaio e febbraio. 

Capodanno Occidentale

Essendo una delle mete turistiche più ricercate, anche in questo periodo, in Thailandia si organizzano feste proprio per celebrare l’arrivo del nuovo anno, nella notte del 31 dicembre, secondo la tradizione occidentale con cene e fuochi d’artificio.

 

 

Ma a catturare maggiormente la curiosità di turisti e molto più radicato nel sentimento della popolazione thailandese è il Songkran che viene festeggiato ad aprile. 

Songkran

Le radici di questa festività vanno ricercate nella tradizione buddhista: un rituale dedicato alla purificazione e al rinnovamento. Non a caso l’acqua è uno degli elementi principe di queste celebrazioni conosciute infatti anche come Festival dell’Acqua.

 

 

La festa vede l’alternarsi di rituali “privati”, come la pulizia della propria abitazione e il rito di purificazione della statua del Buddha nel tempio, e rituali di massa, più noti e ricercati dai turisti. Le strade della Thailandia diventano sede di divertenti lanci di “gavettoni” che fanno parte della tradizione e aiutano a trovare sollievo dalla calura in una stagione particolarmente caldo umida.

Capodanno Cinese

Secondo in ordine temporale, si festeggia infatti tra gennaio e febbraio, il Capodanno Cinese. Conosciuto in tutto il mondo, si celebra solitamente dove sono presenti ampie comunità cinesi, quindi anche in Thailandia.

 

 

Si tratta di una festività che molti paragonano al nostro Natale, perché un momento dedicato a grandi festeggiamenti ma anche alla famiglia. Bangkog e  Nakhon Sawan sono le città in cui si può assistere  alle più animate feste per il Capodanno Cinese: le sfilate dei tradizionali dragoni e spettacolari fuochi d’artificio. 

Scrivi commento

Commenti: 0